Winstrol – Caratteristiche e gli effetti nel Bodybuilding

Giu / 2020

Introduzione

Il nome Winstrol è in realtà il marchio più comune associato al principio attivo stanazololo. è uno degli steroidi anabolizzanti più usati e conosciuti nel contesto del bodybuilding. Attualmente rilasciata in italia dalla casa produttrice ACME. Tale molecola viene applicata in due ambiti: nel campo della medicina veterinaria per la cura di alcune patologie di cani e gatti, e quella illecita a fini dopanti nel contesto sportivo in particolare nel bodybuilding.

Nota bene:

La gran parte degli steroidi anabolizzanti vengono sinteticamente elaborati in laboratorio, partendo dall’ormone maschile per eccellenza, ovvero il testosterone e dal DHT – Diidrotestosterone. Modificandone la struttura molecolare si rendono tali molecole meno androgene e molto più anabolizzanti acquisendo delle proprietà uniche nella loro composizione chimica.

Proprietà dello Stanazolo in linea generale nel campo del Bodybuilding:

Non converte in estrogeni

Variante del diidrotestosterone (DHT) quindi processo di aromatizzazione esente (conversione in estrogeni) ed è quindi indicato nel programma di cutting, dove l’aromatizzazione influirebbe in un modo negativo a livello estetico muscolare.

Molecola versatile

Tale molecola viene captata dai recettori AR MIX e con ciò ne deriva una molecola molto versatile, nel senso può essere combinata con molteplici steroidi, per esempio con il testosterone, in modo che lo stanazololo da una certa sinergia all’accoppiata, valorizzando l’effetto anabolico nel programma chimico.

Affinità alle SHBG

Tra i tanti studi in merito, e stato constatato che lo stanazololo ha una forte capacità deleteria nei confronti delle SHBG circa del 60% ( globulina responsabile del trasporto degli ormoni sessuali ) e fa in modo di abbassarne la concentrazione. Questo vuol dire più disponibilità verso i siti bersaglio e maggior efficacia della seconda molecola aggiunta nel blitz del protocollo chimico.

Emivita breve | bassa androgenità

Modificando la sua struttura molecolare, lo stanazololo presenta due particolarità molto interessanti; la bassa androgenità è l’emivita breve. Non appena si riscontrano sides negativi nel programma chimico, le due caratteristiche elencate possono giocare a nostro favore minimizzando l’insorgenza di ulteriori sides negativi.

Epatossicità

Verificata tossicità epatica per via della modifica nella sua struttura in posizione C-17 alfa chinato, che consente all’ormone di sopravvivere al metabolismo epatico di primo passaggio quando ingerito nella forma ad uso orale. Oltre all’ assunzione orale e presente una seconda forma quella iniettabile, in questa forma l’ormone sintetico rispetto ad altri steroidi, si presenta ad occhio in forma acquosa cristallina, di colore bianco accesso. Nel sito dell’iniezione intramuscolare è possibile rilevare tardivamente la comparsa di una forma di edema, tale fenomeno in genere attribuibile proprio ai cristalli di cui è composta la struttura molecolare in forma iniettabile. Ci sono pareri discordanti che la forma iniettabile sia meno nociva per via che evita il passaggio in un modo diretto al fegato, ma entrambe le forme, non si privano in qualunque modo dell’effetto tossico.

Effetto deleterio sui lipidi

Ci sono pareri discordanti al riguardo sul come influirebbe con l’armonia dei lipidi, e ancora studi scientifici in continua crescita, ma per la maggior parte degli utilizzatori, dopo controlli ed esami clinici sugli esami del sangue, e stato riscontrato la capacità dello stanazololo di diminuire il colesterolo buono, ovvero il livello di lipoproteine ad alta densità (HDL) e di aumentare il livello di lipoproteine a bassa densità (LDL).

Partecipa alla caduta dei cappelli

Negli uomini predisposti alll’alopecia androgenetica, lo stanazololo essendo un derivato del DHT, può incidere nell’ aggravare la predisposizione della perdita dei capelli e la condizione estetica del cuoio capelluto. Questo fenomeno è riscontrato dalla maggior parte degli utilizzatori sul lungo termine.

Soppressione

La maggior parte, se no tutti gli steroidi anabolizzanti anche a minime dosi influiscono sulla produzione ormonale naturale, soprattutto il rilascio fisiologico del testosterone, compromettendo il delicato meccanismo dell’asse HPTA – ipotalamo ipofisi e scompensando il regime stabile di tutti gli altri ormoni. L’incidenza sulla soppressione che ne deriva, non dipende solo dal dosaggio ma anche dalle caratteristiche personali ( dosaggio,tenore,età,genetica, scelte delle molecole e tanto altro)

Altri effetti negativi riscontrabili del Winstrol sono affini alla categoria degli AAS, e coinvolgono il sistema cardiocircolatorio, il sistema riproduttivo, il sistema endocrino, salute epatica, e l’apparato neuropsichico.

Articolo inerente: Clicca qui per approfondire

Il presente articolo ha lo scopo di intrattenere e informare, il tutto ai fini di un arricchimento del proprio bagaglio culturale. Non sono presenti dosaggi ne modalità di assunzione. Pertanto elencato l’unico fine, qualsiasi tipo di azione diretta dal lettore su di sé o su terzi e ogni eventuale conseguenza, l’autore è completamente esente da ogni tipo di responsabilità.

Sasha Cim

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo

Sasha Cim | Personal Trainer Online

× Messaggio Whatsapp